studio monzini & raboni

Nasce nel 1984 con Rosanna Monzini la quale, dopo la lunga e proficua esperienza come consulente per La Rinascente, decide di dedicarsi esclusivamente all’attività di progettazione, specializzandosi nella ristrutturazione di abitazioni private su misura. Nel 1994 entra a far parte del team Giuseppe Raboni, fresco di un intenso e lungo periodo al fianco di Gae Aulenti, con la quale lavora ai cantieri dei musei di Parigi e Barcellona. Attraverso l’interazione dei soci, lo Studio ha modo di ampliarsi e rinnovarsi. Collocato nel cuore del centro storico di Milano, corrisponde all’idea di un quartiere dove la tradizione accoglie con entusiasmo l’innovazione. Lo studio Monzini & Raboni si occupa di Architettura di Interni e Design, lavora contemporaneamente in Italia e all’estero e partecipa attivamente alle edizioni del Salone del Mobile.

biografia rosanna monzini

Nata a Milano, Rosanna Monzini esordisce nel 1953 quando, a seguito di un viaggio di studio in Scandinavia, entra in contatto con il design del nord e, con il sostegno di Pietro Portaluppi, organizza la mostra Svezia e Danimarca viste da 106 occhi di architetti a Palazzo Reale di Milano. Lo stesso anno partecipa alla scuola dei Ciam a Venezia, un workshop internazionale diretto da insegnanti come Max Bill, Ignazio Gardella, Ernesto N. Rogers, Franco Albini dove lavora al tema della Biennale. Non appena laureata in Architettura nel 1955 presso il Politecnico di Milano, si sposa con Fulvio Raboni, allora assistente di Gio Ponti e Vittoriano Viganò. Dal loro sodalizio artistico, che dura quasi vent’anni, sorgono numerose opere tra le quali importanti progetti di interni, design di arredi, allestimenti e insieme partecipano a prestigiosi concorsi.

Quando all’inizio degli Anni Settanta le loro strade si separano, Rosanna Monzini inizia a lavorare come consulente per La Rinascente. A partire da una ricerca sulle ultime tendenze nel campo della moda, arte e design, realizza progetti grafici, originali allestimenti dei piani dedicati alla casa e delle vetrine, mostre tematiche di successo, e si occupa della supervisione di tutti i magazzini del gruppo nelle varie città italiane. In questo periodo di grande entusiasmo produttivo, viaggia all’estero con frequenza ricavando gli spunti fondamentali per la scelta, accostamento e presentazione creativa di arredi e oggetti all’avanguardia. La fondamentale e formativa esperienza, svolta in collaborazione a illustri artisti e architetti, viene raccontata nel 2017 a Palazzo Reale con la mostra LR100. Rinascente - Stories of Innovation che ripercorre l’evoluzione del grande magazzino milanese.

In parallelo alla consulenza per La Rinascente e successivamente per Croff Centro Casa di Milano, oltre ad inventare e allestire set fotografici riguardanti la casa e il design collaborando con riviste del settore, prosegue entusiasta l'attività di progettazione. Dal 1984 si dedica esclusivamente al suo studio, lavorando contemporaneamente in Italia e all’estero, realizza progetti su misura ex novo di uffici, case e ville, connotati da un linguaggio che unisce tradizione e innovazione attraverso la curiosità e l’apertura costante a spunti esterni. Si specializza nel recupero di edifici d’epoca, ultimi piani, sottotetti, uno dei motivi principali della ricerca di Monzini in quanto le permettono diverse possibilità di intervento, ideando soluzioni progettuali innovative e coraggiose. Progetta l’architettura di interni di case, uffici, negozi, ristoranti e biblioteche private, prestando particolare attenzione ai dettagli e ai materiali, disegnando mobili, lampade, oggetti e biancheria per la casa ad hoc.

Nel frattempo progetta tutte le boutiques di Enrico Coveri, sia quelle italiane - Milano, Genova, Firenze, Venezia - che quelle all’estero - Londra, Parigi, Beirut - progetti su misura, dove gli spazi sono ideati in funzione alle caratteristiche preesistenti e non manca la scelta e il disegno degli arredi che la distinguono.

Dal 1994 Rosanna Monzini si associa con Giuseppe Raboni, il quale fresco della intensa esperienza con Gae Aulenti sui cantieri dei musei di Parigi e Barcellona, contribuisce al rinnovo dello studio che assume un approccio più contemporaneo. Insieme realizzano numerosi progetti di diversa natura, partecipano e vincono i concorsi per la Libreria Rizzoli in Galleria a Milano e la Club House del Golf di Bogogno.

I suoi progetti sono pubblicati nelle principali riviste del settore fra le quali “Abitare”, “Domus”, “L’Architecture d’aujourd’hui”, “Casa Vogue” e “Vogue Italia”. Il suo lavoro è raccolto e raccontato in un’edizione monografica La Casa “alla Milanese” (Abitare-Segesta 2005). In ambito accademico, Rosanna Monzini tiene corsi di preparazione per gli esami di stato ai neolaureati in Architettura e partecipa alle commissioni di Laurea in Architettura al Politecnico di Milano per incarico dell’Ordine degli architetti.